Northside Mens Apex Mid Wandelschoen 41 M Eu / 8 D m Ons Zwart

B077Z4KLM5
Northside Mens Apex Mid Wandelschoen (41 M Eu / 8 D (m) Ons, Zwart)
schoenen
Leer Schoenen Van De Zachte Zachte Zool Van De Optimale Dames Oranje
 0544.1881956
1957 – 2010: UNO SGUARDO AL PASSATO PENSANDO AL FUTURO

Oggi la nostra azienda è un player indipendente nell’ambito dei payments, dei servizi per il business (back office) e delle sicurezza. Quello che siamo oggi è frutto di una storia ricca di vicende significative.

LA NASCITA E GLI ANNI ’60

Bassilichi nasce a Firenze nel 1957. L’attività è inizialmente dedicata all’assistenza tecnica di macchine da scrivere e calcolatrici. 
Per tutti gli anni ’60, la commercializzazione e l’assistenza delle attrezzature per ufficio risultano le attività prevalenti, con una costante crescita della gamma e della complessità tecnica; in seguito alle macchine contabili si aggiungono apparecchiature microfilm, fotocopiatrici e strumentazioni specifiche destinate alle banche.

GLI ANNI ’70

L´attività di Bassilichi legata al mercato del microfilm cresce e sono sempre più numerosi e importanti i clienti che si rivolgono all´azienda per risolvere problemi legati alla gestione delle informazioni.

GLI ANNI ’80

Questo è un periodo di grande espansione: Bassilichi diventa leader nella commercializzazione e assistenza di macchine fotocopiatrici. 
Nel 1985 nasce la “Fondazione Mara Bassilichi”, a memoria della donna che ha contribuito anche in veste di Amministratore Delegato al raggiungimento di significativi e continui successi. La Fondazione ha lo scopo di approfondire tematiche sociali e culturali legate alle nuove tecnologie. 
Nella seconda metà degli anni ’80 inizia l’impegno nell’ambito dei Beni Culturali: risale al 1986 il progetto per il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali denominato “Committenza e artisti nelle collezioni fiorentine”, finalizzato alla catalogazione in archivi elettronici di circa 30mila opere d’arte.

GLI ANNI ’90

  • Materiali
  • Vans Mens Chima Estate Pro Real Skateboards Enkelhoge Suède Skateboarden Schoen Blauwe Diepte / Gom
  • Memoria
  • Gli anni 1993-1997 rappresentano il culmine dell’esperienza nell’ambito dell’applicazione delle nuove tecnologie al patrimonio artistico/culturale con il progetto “Sistema informativo regionale dei Beni Culturali”. Nasce una banca dati ed immagini di 110mila opere d’arte ed un archivio fotografico di 200mila fotogrammi digitalizzati, disponibili on-line. Parallelamente si espande l’attività rivolta al mondo bancario che, da solo, copre il 48% del fatturato totale dell’azienda. Gli istituti di credito trovano nell’azienda risposte a tutte le esigenze relative a formazione, fotoriproduzione, microfilm, software, scanner e dischi ottici.

     IL DECENNIO 1996 – 2006 

    Questi anni sono caratterizzati da una ristrutturazione in seguito ad un periodo di forte crisi che porta l’azienda ad orientarsi e ad aprirsi verso nuove aree di business. 
    Nel 1998 Bassilichi diventa azienda unica. Nel capitale sociale entrano nuovi investitori quali Monte dei Paschi di Siena e successivamente Fondo Sici Centro Invest e Finanziaria Senese di Sviluppo. Anche i dipendenti sottoscrivono una quota di partecipazione pari al 12% del nuovo capitale sociale: si tratta di una delle prime esperienze di questo tipo in Italia. 
    Alla fine degli anni ’90, Bassilichi inizia ad elaborare progetti anche per l’Unione Europea: la prima commessa riguarda il progetto I.T.G.C. (Information Transfer on Cultural Goods).
    Nel 1999 da parte di Microsoft arriva il riconoscimento di Certified Partner e nel 2005 di Gold Certified Partner.
    Nel 2004 Bassilichi estende il presidio territoriale nell’Italia settentrionale e consolida il proprio ruolo di player di rilievo nella Monetica con l’acquisizione della filiale italiana di De La Rue Cash Systems, gruppo leader nel campo delle soluzioni per la gestione del contante. 
    Nel biennio successivo l’offerta aziendale si amplia ulteriormente con l’acquisizione delle partecipazioni di controllo di eBs e Saped Servizi. Grazie a questi accordi il trasporto valori e la vigilanza entrano a far parte delle soluzioni in outsourcing di Bassilichi e la filiera dei servizi rivolta agli istituti di credito viene completata dalle attività di back office bancario.

    Inaugurati i reparti di Medicina Nucleare e Radioterapia del Policlinico:" Centro d'eccellenza europeo"

    Dopo dodici anni di attesa per lungaggini burocratiche sono stati inaugurati, questa mattina, i reparti di Medicina Nucleare e Radioterapia del Policlinico di Bari. alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, anche il governatore pugliese, Michele Emiliano, e il sindaco del capoluogo, Antonio Decaro. Badmuts Van Badmley Mischka Damessandress Blos
    . Nel corso della mattinata, oltre al taglio del nastro dei nuovi reparti, è satta posta anche la prima pietra per la realizzazione del nuovo centro di chirurgia cardiotoracica del plesso 'Asclepios 3'. 

    Emiliano: "Emozione, risultato raggiunto grazie all'unità"

    Per Emiliano, "questo è il Policlinico della Puglia, ricordo da dove siete partiti e osservo quello che stiamo diventando oggi. Con l'apertura di questi reparti abbiamo uno dei migliori centri europei pubblici di questo settore. Converse Chuck Tayor All Star Lo Sneaker heren 6 / Womens 8 Yellow
    Gli stessi sentimenti li leggo negli occhi di tutti i presenti, abbiamo dimostrato nel mettere insieme questa complessità che quando una cosa si vuole fortemente tutto si può fare. Sono sempre più convinto che sia giusto essere vincolati, uniti nelle battaglie che sono comuni. Quando ci sono cose molto importanti da fare, è proprio questa unità che consente di raggiungere il migliore risultato possibile.  Emiliano, rispondendo ai giornalisti ha anche detto: "Ho voluto tenere la delega alla sanità per evitare di consegnare questa materia a un soggetto che non rappresentasse la collegialità del governo pugliese. Noi non siamo perfetti - ha aggiunto - Abbiamo ancora dei buchi sui quali stiamo lavorando. Ma abbiamo fatto tali e tanti passi avanti che possiamo dire di essere capaci a gestire la sanità di questa regione. Noi siamo capaci di farlo, e possiamo e dobbiamo fare molte altre cose".